Quinto rapporto ANCI-CITTALIA sui minori stranieri non accompagnati

Sono più di 9 mila i minori stranieri non accompagnati, facendo registrare un aumento del 98,4% in due anni. Soprattutto maschi e vicini alla maggiore età, provenienti dall’Africa, dal Bangladesh e dall’Afghanistan. Questa la fotografia sviluppata dal V Rapporto ANCI-Cittalia sui minori stranieri non accompagnati in Italia.

Il Rapporto è frutto di un censimento a cui hanno partecipato attivamente i Comuni, rappresentando in totale circa il 70% della popolazione residente in Italia al 31 dicembre 2012.

Gli aspetti rilevanti che emergono dal Rapporto, inoltre, riguardano il netto incremento dei Comuni di medie e piccole dimensioni impegnati nell’accoglienza, in aggiunta al già esistente fenomeno nelle realtà metropolitane di grosse dimensioni.

L’istituzione del Fondo nazionale per l’accoglienza dei minori stranieri non accompagnati rappresenta un passo in avanti verso un’assunzione di responsabilità da parte dello Stato centrale per ottimizzare le risorse e innalzare il livello di protezione.

Quello che prioritariamente si rivela necessario è un ripensamento delle politiche di accoglienza, nel rispetto delle diverse responsabilità istituzionali, affinché si scongiuri il rischio di scaricare sugli enti locali la gestione di emergenze di facile previsione.